Destinazione Pantelleria: ecco cosa portare in valigia

Ti è mai capitato di partire per una vacanza ed avere troppe cose da portare nel piccolissimo trolley accettato dalle compagnie low-cost? Oppure quelle volte in cui non conosci bene la destinazione e porti un po’ di tutto “per sicurezza”? Anche a noi! Per questo abbiamo deciso di scrivere una piccola guida che renda tutto più semplice.

Se hai deciso di trascorrere le tue prossime vacanze estive nella Perla Nera del Mediterraneo o se, addirittura, hai già acquistato biglietti e prenotato il tuo Dammuso dei sogni, non ti rimane che pensare a cosa mettere in valigia.

Se ti frulla nella testa qualcosa del tipo: tacco 12 o vestito super elegante sei completamente fuori strada! L’isola, lo ripetiamo sempre, è un territorio dai forti contrasti: rocce nere, sole perenne e vento (non a caso la chiamano “figlia del vento”). Questo si traduce anche nel tipo di abbigliamento da indossare e nel cosa mettere in valigia… se continui a leggere capirai perché.

Partiamo da due presupposti: il primo è quello di considerare le vacanze a Pantelleria casual o informali; il secondo è che la tua vacanza si baserà, a grandi linee, salvo particolari situazioni, su passeggiate in mezzo alla natura, escursioni, bagni a mare, aperitivi e ristorantini sparsi per l’isola.

Adesso che hai inquadrato più o meno la situazione puoi prendere subito carta e penna e segnarti le cose che man mano ti andremo consigliando qui sotto!

Le scarpe adatte

L’isola è parecchio grande quindi per muoverti ti servirà un mezzo proprio (auto o scooter) ma sappi che, anche se fossi la persona più pigra del mondo, qualche passo a piedi dovrai farlo, soprattutto se vorrai raggiungere posti meravigliosi come Balata dei Turchi, Martingana, Nikà… non sto qui ad elencarteli tutti, l’abbiamo qui fatto qui: discese a mare di Pantelleria.
Perchè dico questo? Perché le camminate a piedi necessitano di scarpe comode come quelle da ginnastica, soprattutto per raggiungere le discese a mare sulle rocce o per le escursioni fra i sentieri in mezzo al bosco. Oltre alle scarpe da ginnastica o da trekking, però, potrebbero servirti anche dei sandali per fare il bagno, soprattutto se non sei un tipo molto agile fra gli scogli; i saldali sono anche utili per camminare sui bassi fondali, insomma se ce li hai, o li acquisti una volta arrivato a Pantelleria, è meglio, ci siamo capiti! In una vacanza estiva che si rispetti non possono mancare le infradito, anche perché occupano pochissimo spazio in valigia.

Easy & Casual: l’abbigliamento consigliato

A grandi linee l’abbigliamento rispetta le indicazioni fatte per le scarpe. Per la tua vacanza a Pantelleria pensa a portare vestiti comodi per muoverti agilmente fra gli scogli o per le passeggiate lungo i sentieri. Per gli aperitivi sul lungomare pensa a capi informali, casacche leggere che non ti facciano sentire troppo caldo. Dopo il mare il pareo o un copricostume è un’ottima scelta anche e soprattutto per proteggersi dal caldo sole delle ore di punta. La sera invece c’è spesso umidità quindi, a maggior ragione se dovessi utilizzare uno scooter per muoverti, prevedi di portare una felpa, un maglioncino o anche un giubbotto in tela, leggero che però ti protegga dal vento e dall’aria fresca.

Accessori per il mare

Andiamo al sodo della questione: se sei amante del mare, e questo è presumibile dal fatto che verrai in vacanza a Pantelleria, è necessario che tu abbia una serie di cose da portarti dietro:

  • crema protettiva: se vai a mare in un orario compreso fra le 10 e le 17 devi per forza portarti dietro la protezione solare, soprattutto se hai una pelle delicata. Il sole picchia forte e non farti ingannare dal vento fresco, tornerai a casa bruciato! Stessa cosa vale per il giro in barca, oltre al fatto che è una cosa che ti consiglio assolutamente di fare, è necessaria anche qui una buona protezione, almeno nei primi giorni.
  • pinne, maschera, coltelli, retini e chi ne ha più ne metta: torno a ripetere che se sei amante del mare probabilmente ti piacerà anche raccogliere qualche riccio, patelle o conchiglie da mangiare sugli scogli o per condire due fili di pasta la sera. Oppure semplicemente ti piacerà girovagare nei dintorni ad ammirare i bei fondali dell’isola. Per fare tutto ciò ti serve come minimo una maschera poi, in base alle tue necessità, potrai avere bisogno delle pinne, di un coltello per raccogliere frutti di mare e di un piccolo retino in cui metterli dentro (occhio a non esagerare, ci sono dei limiti di legge, soprattutto in alta stagione).
  • fumi? ti auguro di no, ma in caso contrario conviene portarsi dietro un posacenere da viaggio, quelli di plastica piccolini da mettere nello zaino, perché non è detto che troverai dei contenitori per le sigarette nei luoghi di mare.
  • se sei abituato alle spiagge di sabbia sappi che a Pantelleria troverai solo scogli: alcuni piatti e facili da percorrere, altri un po’ meno, per questo se trovi scomodo doverti distendere fra le rocce con la sola tovaglia da mare, puoi comprare quei sottili tappetini di gomma che trovi avvolti e appesi in tutti i negozi e le bancarelle.
  • questione meduse: può capitare di sfiorare qualche medusa, durante il bagno a mare, senza accorgersene quindi ti consiglio di portare con te lo stick anti meduse, è piccolissimo, non occupa spazio e lo trovi in tutte le farmacie. È utile quando ti trovi in un posto lontano dal centro urbano o soprattutto quando sei in barca in giro per l’isola.

Ultime cose, ma non per importanza

Siamo arrivati alla fine, prevedo infatti una valigia già abbastanza piena, ti do una brutta notizia però, serve ancora un po’ di spazio! Serve dello spazio vuoto, si hai capito bene e ti spiego il perché. Dopo tutti gli aperitivi e le degustazioni tornerai sicuramente a casa con bottiglie di passito e vasetti di marmellate e patè, posso assicurartelo. Ci sono due possibilità: se acquisti parecchie cose puoi fartele spedire direttamente a casa, se invece sono pochi prodotti devi far spazio in valigia anche per loro. Attenzione però: ricorda che nel bagaglio a mano non puoi trasportare liquidi superiori a 125 ml. Quindi se pensi di mettere in valigia una bottiglia di passito dovrai necessariamente imbarcare il bagaglio in stiva.

Una cosa fondamentale da avere sempre dietro, per orientarsi, è una guida tascabile con la mappa di Pantelleria. La troverai sicuramente in giro per l’isola oppure, se prenoti la vacanza con agenzie di viaggio te la forniranno loro non appena arrivi sull’isola. Anche gli autonoleggi dovrebbero averla in tal caso chiedila a loro appena ti consegnano il veicolo in affitto.

Rimangono altre due cose:

  • la prima è una macchina fotografica (che faccia anche video) oppure un telefono con una buona risoluzione. Se sei appassionato di foto portati dietro la tua reflex, altrimenti una compatta va anche bene. Pantelleria, non smetteremo mai di dirlo, è veramente meravigliosa e sarebbe un peccato non immortalare i momenti, le esperienze e i posti più belli. Se dovessi scegliere, ad esempio, un Dammuso con vista tramonto, ti assicuro che sarai tutti i giorni sulla terrazza a fotografare l’Africa!
  • la seconda serve a contenere tutto ciò che abbiamo elencato prima: uno zaino da spalla. Sarà utile durante le escursioni ma anche per camminare agevolmente sugli scogli, insomma butta tutto li dentro e parti!

A proposito, se ti servono maggiori informazioni sui tour guidati ti consiglio di leggere: escursioni a Pantelleria.

Mi auguro che questi consigli ti siano stati utili e che tu possa trascorrere una meravigliosa vacanza sull’isola, per noi, più bella del mondo! Se abbiamo dimenticato qualcosa, come sempre, segnalacelo nei commenti qui sotto.

Foto di copertina: Samuel Gorgone.

Sono presenti 5 commenti
  • Ilaria
    Rispondi

    Ma che ombrellone da spalla!!!!
    A Pantelletia ci vuole il cappello di paglia!

    • I love Pantelleria
      Rispondi

      Ciao Ilaria e grazie per il suggerimento, lo inseriremo nell’articolo!

  • Elisa
    Rispondi

    Ciao, le informazioni sono veramente utili. Mi chiedevo se sull’isola è possibile acquistare anche un ombrellone, magari da spalla, da portare su e giu’ per le discese a mare.
    Grazie e buon lavoro!

    Elisa

    • I love Pantelleria
      Rispondi

      Ciao Elisa, certo che è possibile acquistare un ombrello! Saluti e buona vacanza, Mauro.

      • Ilaria
        Rispondi

        Scusatemi ma l’ombrellone portatile a Pantellaria è quanto di più fuori luogo abbia mai potuto sentire. A Pantelleria si usano i cappelli di paglia.
        O quello del capperaro (più adatto ad un maschio) o altri più femminili di paglia e ne trovi anche li di belli.
        L’ombrellone è ridicolo li.

Lascia un Commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi