Primavera a Pantelleria: un risveglio di profumi e colori

Quante volte al giorno pensate di scappare dalla routine cittadina per rifugiarvi in un luogo in cui regnano solo calma, pace e tranquillità? E se questa fuga di relax potete permettervela in un periodo che non sia l’estate? Per esempio in primavera? Dove andare? A seguire vi spiegheremo perché Pantelleria può fare al caso vostro.

Il bello delle isole è che sono dei territori che in ogni stagione, più di altri luoghi, mutano il loro aspetto in modo evidente: il clima, i colori, i profumi…tutto è diverso. La primavera a Pantelleria è forse la stagione in cui questi cambiamenti si notano meglio, l’isola si rifà il look dopo un lungo inverno ventoso e quest’anno, fortunatamente, anche piovoso.

Il marrone dei terrazzamenti si copre di un mix di colori che vanno dal verde al giallo, dal bianco al viola della vegetazione spontanea, i cespugli di macchia mediterranea saturano i colori che contrastano ancor di più con la nera roccia vulcanica, le foglie delle viti ad alberello iniziano pian piano a germogliare, le giornate si allungano regalando tramonti sempre più belli, la posizione del sole, dopo l’equinozio di primavera, va alzandosi sempre di più filtrando i suoi raggi in un mare cristallino, il clima è più mite.

Un periodo particolare per l’isola, oseremmo dire: bella quanto l’estate ma tranquilla e solitaria quanto l’inverno!

primavera-a-pantelleria-campobello

Veduta di Campobello – foto di Umberto Belvisi

primavera-a-pantelleria-lago-specchio-di-venere-marco-cirinesi

Fiori al Lago Specchio di Venere – Foto di Marco Cirinesi

Una vacanza in primavera a Pantelleria può essere un’ottima occasione per godere delle meraviglie della natura lontani dal caos estivo: i fanghi termali del Lago Specchio di Venere, le acque calde di Gadir e Nikà, i vapori della Sauna Naturale, delle Favare o di Cuddia Mida, le passeggiate su Montagna Grande (vedi: terme a Pantelleria). Maggio è anche il mese in cui inizia la raccolta dei famosi Capperi di Pantelleria, ottima occasione per visitare i meravigliosi cappereti e perché no, magari raccoglierne un po’ da mettere sottosale!

L’isola può essere un’ottima destinazione per chi non può permettersi le vacanze estive ma vuole comunque fuggire dai ritmi e dagli inquinamenti cittadini. I voli diretti dal centro/nord Italia inizieranno a fine maggio, per raggiungere l’isola in primavera è necessario fare scalo in Sicilia per poi proseguire in aereo da Palermo e Trapani oppure, da quest’ultima, in nave. Nello specifico Palermo e Trapani sono collegate da due voli giornalieri come anche due sono i traghetti in partenza da Trapani (vedi: come arrivare a Pantelleria).

Immaginate adesso di soggiornare in un Dammuso, tipica abitazione dell’isola, e di svegliarvi con una vista mare mozzafiato e con quei colori e profumi di cui vi abbiamo parlato prima…che volere di più? La primavera non è alta stagione a Pantelleria quindi i dammusi in affitto avrebbero dei costi parecchio più bassi ma potreste comunque godere a pieno delle meraviglia pantesche evitando l’affollamento e i prezzi alti tipici dei mesi estivi.

Se l’idea vi piace provate a dare un’occhiata ai dammusi in affitto proposti da I love Pantelleria, potrete inviare richieste di preventivo ai proprietari senza alcun vincolo.

Foto di copertina: Salvatore Marino.

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi